venerdì 17 marzo 2017

Nostalgico Aprile.....

Prendevi forma nel mio pianto,poi sparivi tra il sussurro di un pensiero..Tra i nastri colorati infilati tra i capelli nasceva il primo sole d'aprile così iniziava la danza sulle foglie ancora umide di marzo..Timidi germogli imperlati di rugiada, riflettevano la luce dei miei occhi intenti a cercarti nell'ombra incerta di una appena nata primavera.. Haruen "Silvia"

mercoledì 27 aprile 2016

L'angelo caduto....

Giro per la citta' senza una meta rincorrendo sbagli e valutazioni errate e ancora aspettandomi qualcosa di bello e di pulito...Sul viso ancora una volta i segni di una sconfitta. Inevitabile torna il passato che ha lasciato segni profondi e' come essere prigionieri di una storia del passato, non riuscire a vivere per qualcosa di tralasciato. Ed in ogni posto io mi trovi provo un soffocante senso di disagio. Poi ecco che arriva qualcuno, forse un amico o qualcosa che gli somiglia  soltanto,che ti dice:" Sei speciale" hai gia' sentito altre volte questa frase,troppe volte da averne fastidio.Non mi sento affatto "speciale", e vorrei solo sentirmi "normale".E invece mi sento come un angelo preso a calci e buttato sulla terra, un angelo con la faccia sporca! Mi sento come un cieco senza il suo bastone!Come un ubriaco che cerca di mantenere l'equilibrio ma che continua a cadere!Ecco come mi sento speciale!!!  Vorrei gridare non cercatemi, non amatemi per quello che sembro amatemi per quello che sono, o che avrei potuto essere....,E mentre ci penso qualcosa dentro si strappa e fa male, e vorrei gridare tutta la mia  rabbia  in faccia a chi mi dice "Sei speciale"E prendo a calci le porte chiuse di questo mondo e do testate ai muri troppo alti di questa vita...Ma rimbalzo e ritorno sempre li nello stesso posto, in un angolo nascosto del mio universo... E continuo a chiedermi, perche' se sono così speciale ,il mio corpo vale di piu' della mia anima? Perche' una notte di sesso, vale di piu' di una amicizia  senza secondi fini?....E poi non riesco piu' a pensare a nulla e fisso un punto vuoto  con occhi  smarriti,  gia' sapendo pero', che ora sara'  la mia  aria smarrita ,ora sara' il mio essere evanescente , a rendermi  tanto"Speciale"  "Harwen"  " Silvia"  

giovedì 21 aprile 2016

Le parole scritte non fanno rumore...

Oggi e' freddo il giorno o forse no, anche il mare e' tinto di un quasi blu...Oggi e' facile amare anche la gente, fintanto che resta lontana...E guardando piu' lontano vedo che nessuna specie e' piu' da preservare,si nessuna razza a rischio!!Ma guardando ancora meglio capisco il perche' tutto chiaro ora; lo sono tutte... Ma che importa, ci voltiamo tutti dall'altra parte, perche' le parole scritte no fanno rumore,l'infelicita' non fa rumore, e il peso di un'anima ferita non fa rumore...Queste mie parole non le vendo a peso d'oro, sono totalmente gratis, eppure stranamente,non hanno riconoscimento, ne mai ne avranno, rimangono e rimarranno li, nell'indifferenza e nell'abbandono,perche' le parole scritte non fanno rumore.... "Haruwen" "Silvia"

martedì 5 aprile 2016

L'amore e'.....

Non amarmi, perche' l'amore costa ...L'amore e' dedizione,e' rinuncia.L'amore e' fatica, l'amore e' rispetto, l'amore e' pelle,e' cuore,..L'amore e' aria, e' acqua..L'amore e' mani e' occhi....Pensi ancora di amarmi?L'amore e' donarsi a dispetto di tutto.L'amore e' pazienza,l'amore e' presenza...L'amore e' attenzione ai dettagli...L'amore e' una corsa contro il tempo...L'amore e' rumore, l'amore e' silenzio.....Lascia stare non amarmi , perche' l'amore costa.... "Haruwen" "Silvia"

martedì 29 marzo 2016

Mamma


Eravamo nuvole,mescolavo il mio respiro al tuo mentre legavi i miei capelli con nastri colorati.Le tue mani sulla mia fronte,mentre cantando mi consolavi.Ma poi pensarti mi toglie il respiro, e il male si fa denso soffocando l'anima.Mi ritorni tra i soffi malinconici della sera, tra la nebbia che non si dirada,mi ritorni come veleno,svilita insonne.Ti ricordo mentre sulla tela piangevi, per i tuoi sogni rimasti li in attesa, mescolando lacrime e colori.Ti ricordo con il vento tra i capelli,mentre sul ponte di legno camminavi lenta, e le tue lacrime nascoste cadevano come i petali di un fiore che muore,un fiore appena dischiuso dalle fragili radici. Mi ricordo poi lo schianto del cuore, la mia voce di bambina, le parole troncate, e poi la sirena,l'eco che rifletteva ovunque la tua assenza,volevi volare via perche' il dolore aveva ucciso la ragione.Ma anche io come te aspettavo una parola per spezzare il silenzio, e non il cuore. Anche io come te, avevo bisogno che qualcuno soffiasse amore nelle mie vene.  "Harwen" "Silvia"

lunedì 28 marzo 2016

Questo e' quel che sono....

Io sono chi era nel posto sbagliato, io sono il testimone.Io sono il diritto di giudicare,io sono la rabbia, il pianto , il velenoso orgoglio. Io sono la forza di perdonare,io sono la capacita' d'amare.Io sono del viver la paura, io sono chi e' senza parole, io sono chi non si vuole, io sono chi non si concede, io sono chi non sa elemosinare, io sono senza sale. Io sono chi non riesce a farsi amare, io sono chi piu' non crede. Io sono il bisogno di sognare, io sono chi fugge il reale. Io sono chi imparar non vuole,io sono chi non ha concluso niente, io sono inesistente. Io sono del passato il prigioniero,il malato che non vuol guarire. Io sono per le altrui comodita', nel suo mondo perso , io sono l'introverso...Potrei scriverne altre mille e altre ancora.ma saro' sempre il tuo contrario....Io sono solo un'ombra descritta sul diario...."Harwen" Silvia....
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...